SPESA MINIMA 20€. COSTO DI SPEDIZIONE 2,60€. SPEDIZIONE GRATUITA PER GLI ORDINI SUPERIORI A 99€.

Prurito intimo: un disagio tutto al femminile

Il prurito intimo è un problema che riguarda le donne e che è spesso collegato ad altri sintomi come bruciore, secchezza vaginale e perdite. Quando si è in preda di tale disturbo è importante recarsi subito dal proprio ginecologo per cercare di capire da dove trae origine e come curarlo. Il prurito intimo, infatti, può essere esterno e interno. Il primo è relativo ad infezione vaginale, che deve essere curata onde evitare ulteriori ripercussioni. Il prurito intimo interno, invece, può essere scatenato da vaginiti o malattie sessualmente trasmissibili.

Questo fenomeno può rivelarsi sotto forma acuta (di breve durata e intensità) o cronica (persistente nel tempo e, quindi, associato a qualche malattia).

Da cosa scaturisce il prurito intimo?

Il prurito intimo può avere molteplici origini. Esso è prevalentemente dovuto a infezioni di natura vaginale. La causa principale di prurito intimo è la candida, caratterizzata da perdite biancastre e pastose e scatenata da un fungo saprofita che, generalmente, si trasmette attraverso rapporti sessuali non protetti. Il colore delle perdite è indice del tipo di infezione in atto: sfumature giallastre o verdastre, infatti, potrebbero rivelare una vaginosi batterica.

Quando il disturbo è esterno, vi sono altri elementi che giocano in favore della patologia. Indossare abbigliamento sintetico troppo aderente, ad esempio, crea un ambiente favorevole alla proliferazione di funghi perché umido. Tra le cause di prurito intimo esterno ci sono anche la cistite (caratterizzata da bruciore durante la minzione) e vestibolite vulvare (infiammazione cronica dell'esterno della vagina).

Come i medicinali possono alleviare il prurito intimo

Se il prurito intimo insorge, è consigliabile recarsi dal proprio ginecologo per cercare di capire la natura del disturbo. In base alla diagnosi, lo specialista sarà in grado di prescrivere alcuni dei seguenti farmaci:

• antibiotici, se si tratta di infezione batterica

• antistaminici, quando si è in presenza di allergeni che arrivano anche alle parti intime

• antimicotici, che contrastano le infezioni da fungo (come, appunto, la candida)

Un ulteriore supporto arriva dalle lavande vaginali che leniscono irritazioni e infezioni.