SPESA MINIMA 20€. COSTO DI SPEDIZIONE 2,60€. SPEDIZIONE GRATUITA PER GLI ORDINI SUPERIORI A 99€.

Diabete: quanto ne sai veramente?

Il diabete è una malattia molto diffusa della quale, però, spesso non si conoscono origini, sintomatologia e cure. Questa patologia causa l’aumento della glicemia nel sangue, sostanza che viene sintetizzata tramite l’assunzione di cibo, e il cui componente responsabile di tale processo è lo zucchero. La glicemia stimola la produzione di insulina, ormone fondamentale perché attivatore delle cellule che provvedono a prelevare lo zucchero in eccesso nel sangue.

Esistono due tipi di diabete:

• diabete mellito di tipo 1: quando il corpo non produce insulina

• diabete mellito di tipo 2: quando il corpo non produce insulina o non è in grado di sfruttarla correttamente. Questa è la forma più comune

Non esiste cura a tale disturbo, ma si impara a gestirlo nel tempo. L’importante è seguire con scrupolo le terapie prescritte dal medico, prestando particolare attenzione alla propria alimentazione. Se trascurato, il diabete può portare a conseguenze peggiori, come danni a carico di reni, nervi, arti, occhi e cuore.

Quali differenze tra il diabete di tipo 1 e il diabete di tipo 2?

Come anticipato, il diabete è classificabile in:

Diabete di tipo 1: è una patologia autoimmune che deriva prevalentemente da fattori genetici e ambientali. Si riscontra in giovane età e si manifesta quando le difese dell’organismo reagiscono con violenza alle cellule beta del pancreas. Queste ultime hanno il compito di produrre insulina ma, in questo caso, vengono distrutte

Diabete di tipo 2: si diagnostica in età avanzata ed è legato a fattori genetici e stile di vita. La routine giornaliera, soprattutto a tavola, deve essere curata nei minimi dettagli onde evitare di ammalarsi. Peso in eccesso e sedentarietà fanno il resto. Altri fattori scatenanti del diabete sono: assunzione di alcune tipologie di farmaci, fattori ereditari, tumore al pancreas, fibrosi cistica, pancreatite, malattie ormonali, resistenza all’insulina, ipertiroidismo, etc.

I sintomi che si presentano sono simili per entrambe le classificazioni di diabete:

• fame eccessiva

• sete eccessiva

• dimagrimento

• guarigione lenta da tagli e infezioni

• affaticamento

• minzione frequente

• prurito frequente

• formicolio a mani e piedi

• disturbi della vista

Gestire il diabete con alimentazione corretta e sport

Come anticipato, dal diabete non si guarisce ma si impara a conviverci col passare del tempo. Coloro che sono affetti da diabete di tipo 1 devono fare l’iniezione di insulina, dato che il loro organismo non ne produce. Inoltre, è importante curare la propria alimentazione e, nel caso ce ne fosse bisogno, perdere peso in eccesso.

Chi, invece, è soggetto a diabete di tipo 2 non deve fare l’iniezione ma, semplicemente, apportare delle modifiche al proprio stile di vita praticando sport e cibandosi in modo adeguato alle proprie condizioni di salute. Se questo non dovesse bastare, il medico potrebbe prescrivere farmaci per uso orale o, addirittura, ricorrere all’iniezione nel caso in cui la malattia arrivasse ad uno stato avanzato.