SPESA MINIMA 20€. COSTO DI SPEDIZIONE 2,60€. SPEDIZIONE GRATUITA PER GLI ORDINI SUPERIORI A 99€.

Rimediare a denti gialli e sensibili: ecco come si fa

Si parla di denti sensibili quando si avvertono stimoli dolorosi e pungenti bevendo o mangiando alcuni cibi. Questo disturbo è anche detto sensibilità dentale e può insorgere per svariati motivi. Si tratta di un problema che, se non curato in tempo, può arrecare grave disagio in chi ne soffre dato che il contatto dei denti con alimenti o bevande acide, fredde, calde o zuccherate può divenire un vero calvario.

I denti gialli, invece, non sono considerati una vera e propria sindrome, ma rimangono comunque uno degli inestetismi più diffusi. Anche questo fenomeno può arrecare disagio a chi mostra un sorriso ingiallito, visto che esso può influenzare il giudizio altrui sulla propria persona in quanto può essere interpretato come segno di mancanza di igiene orale.

Sintomi e cause dei denti gialli e sensibili

Quando lo smalto, cioè lo strato superficiale del dente, comincia a corrodersi lasciando scoperta la dentina, si può cominciare a parlare di sensibilità dentale. La dentina è un tessuto osseo molto resistente che ha il compito di proteggere la polpa sottostante, altra componente del dente ricca di terminazioni nervose. Se quest’ultima viene intaccata, si sente molto dolore. Le cause di tale fenomeno sono da ricercare in diversi fattori: carie trascurate, bruxismo, paradontite, consumo di cibi e bevande dal carattere acido e corrosivo. Il sintomo principale che si avverte in questi casi è una brusca fitta al dente scoperto quando viene a contatto con sostanze fredde, calde, acri o dolciastre.

Anche le cause dell’ingiallimento dentale sono molteplici, ma possono essere controllate modificando alcune cattive abitudini. Tra queste vi sono il fumo ed il consumo eccessivo di caffè e tè. Ma la motivazione primaria resta la scarsa igiene orale. Fattori legati alla comparsa dei denti gialli che sono non attribuibili allo stile di vita, invece, sono età, genetica, uso eccessivo di antibiotici, infezioni e metabolismo irregolare.

Come avere un sorriso perfetto in poche mosse

Il primo passo per curare denti gialli e sensibili è quello di andare da uno specialista. Grazie ad una visita approfondita, infatti, il dentista sarà in grado non solo di rimettere in sesto il sorriso dal lato estetico, ma anche di capire qual è l’origine della sensibilità dentale. Ecco qualche piccolo consiglio da applicare il prima possibile per prevenire la vulnerabilità dentale:

• Scegliere lo spazzolino adatto (solitamente quelli ideali hanno la testina piccola e le setole morbide);

• Spazzolare adeguatamente i denti dall’alto verso il basso, senza sfregare troppo;

• Prevenire il digrignamento dei denti notturno facendo uso del bite;

• Curare il reflusso gastroesofageo ed evitare il vomito autoindotto (se si soffre di disturbi dell’alimentazione) in quanto gli acidi dello stomaco col tempo posso corrodere lo smalto dei denti;

• Parlare col dentista sull’uso del filo interdentale. Esistono soggetti, infatti, che non possono usarlo a causa del sanguinamento gengivale;

• Ricorrere a dentifrici e collutori poco aggressivi.

 

In particolar modo, su quest’ultimo punto c’è da dire che di grande aiuto sono i prodotti ricchi di fluoro che svolgono azione mineralizzante e fortificante per lo smalto dei denti. Inoltre, è bene evitare il consumo di alimenti carichi di acidi e zuccheri (agrumi, dolciumi, bevande gassate, pomodori, etc.) o troppo croccanti (danneggiano la struttura del dente).

Per quanto riguarda i denti gialli, invece, è possibile ricorrere ad alcuni rimedi naturali come:

• Bicarbonato di Sodio: rimuove la placca e cancella le macchie;

• Carbone: mescolare la polvere di carbone con il dentifricio e spazzolare i denti delicatamente, facendo agire il prodotto per circa 5 minuti. Questo procedimento va eseguito due volte al giorno per circa due settimane;

• Limone: ha grandi proprietà sbiancanti ed aiuta ad eliminare in modo efficace le macchie gialle. Creare una miscela con qualche goccia di questo agrume e del sale e strofinare sui denti con un panno;

• Olio di cocco: è un fantastico sbiancante naturale che può donare candore ai denti. Basta fare dei risciacqui con un cucchiaio di questa sostanza per 10-15 minuti senza ingerire.