SPESA MINIMA 20€. COSTO DI SPEDIZIONE 2,60€. SPEDIZIONE GRATUITA PER GLI ORDINI SUPERIORI A 99€.

Come sanare la cistite con le terapie adeguate

Essere affetti da cistite non è un’esperienza piacevole. Essa è un’infezione della mucosa vescicale che, se non sanata in tempo, può arrivare ai genitali e alle vie urinarie. Dunque, essere tempestivi è fondamentale per evitare che il disturbo di cronicizzi. Questa patologia, infatti, può manifestarsi di rado o frequentemente ma, anche se si tratta di un singolo episodio, è sempre meglio provvedere con i rimedi adeguati.

La cistite colpisce maggiormente le donne e porta con sé infiammazione durante la minzione e stimolo frequente a urinare, anche quando la vescica è completamente vuota.

Quale agente patogeno è responsabile della cistite?

Adottare una buona igiene intima e praticare rapporti sessuali protetti è fondamentale per prevenire la cistite. Quest’ultima può manifestarsi senza particolari sintomi, mentre altre volte può provocare grande fastidio.

L’infiammazione delle mucose, comunque, è causata dai batteri che vivono nell’ultimo tratto dell’intestino. Tra questi, il principale responsabile è il Colibacillo. Esso può raggiungere la vescica in due modi:

• dall’interno, andando da un organo all’altro

• dall’esterno, passando dall’uretra alla vescica.

Come avviene tale passaggio? L’anatomia del sesso femminile c’entra qualcosa. Sì perché, come anticipato, le donne sono le principali vittime di questa patologia. Durante l’atto della minzione, infatti, l’uretra si apre per espellere l’urina, ma subito dopo si ritrae portando con sé gli agenti patogeni dall’esterno.

I sintomi della cistite sono:

• frequenza della minzione notturna

• crampi e pressione tra schiena e addome inferiore

• febbre (in rari casi)

• stimolo frequente a urinare, anche quando la vescica è vuota

• urina dall’odore sgradevole e con tracce di sangue

• bruciore durante la minzione

Guarire dalla cistite con rimedi naturali

Per trovare sollievo dalla cistite è importante mettere in atto i seguenti accorgimenti:

• usare detergenti dedicati alle parti intime che non siano aggressivi

• fare sport per alleviare il dolore

• bere almeno 2 litri di acqua al giorno

• fare docce calde

• prestare attenzione all’igiene intima prima e dopo i rapporti sessuali

• usare intimo di cotone bianco ed evitare quello colorato e sintetico

• praticare rapporti intimi protetti

• curare la propria igiene intima facendo caso a non scambiare la propria biancheria da bagno con quella di altre persone

Un valido ausilio arriva anche dal mirtillo rosso americano che assiste la guarigione della cistite. A tavola è fondamentale eliminare cibi insalubri in favore di un’alimentazione pulita. Se i rimedi sopraelencati non sortiscono alcun effetto, allora bisogna fare riferimento al proprio medico curante che potrà consigliare farmaci appositi come antidolorifici (Buscopan, Spasmex, etc.) e antibiotici (Bactrim, Agumentin, etc.).